TAMRON OB. 18-270 F 3,5-6,3 DI II VC PZD (IF) X NIKON

Tamron | FID: 55672

Il nostro prezzo:
€ 309,00
Prezzi iva compresa (vedi)
Il prezzo potrà cambiare in qualisiasi momento senza preavviso.

CALCOLA LA RATA
con questo prodotto accumuli
validi per il prossimo acquisto.

   wishlist


Un obiettivo zoom leggero, compatto e ad altissimo fattore di ingrandimento 15x, dotato di PZD (Piezo Drive) (*2), il primo motore piezoelettrico interno di messa a fuoco automatica di Tamron, destinato esclusivamente a fotocamere reflex digitali con sensori in formato APS-C.

9 dicembre 2010, Saitama, Giappone: Morio Ono, Presidente e CEO di Tamron Co. Ltd., produttore leader di apparecchiature ottiche, ha annunciato il rilascio di un altro obiettivo innovativo: il più compatto e leggero obiettivo al mondo con rapporto di zoomata 15x (*1), con diametro del filtro di 62 mm, stabilizzazione dell'immagine VC (Vibration Compensation) e il primo sistema Tamron con motore ultrasonico a onde stazionarie per obiettivi per reflex digitali, il PZD (Piezo Drive) (*2). L'obiettivo zoom ad altissimo fattore di ingrandimento per reflex digitali 18-270 mm F/3,5-6,3 Di II VC PZD (Modello B008) per attacchi Canon e Nikon verrà rilasciato in Giappone il 20 dicembre 2010, con lo sviluppo di un attacco compatibile Sony (*3) in una data successiva.

Il 18-270 mm F/3,5-6,3 Di II VC PZD (Modello B008) (citato di seguito come 18-270 mm Di II VC PZD) è un obiettivo zoom motorizzato ad altissima potenza, straordinariamente leggero e compatto, con un diametro filtro di 62 mm. Con un peso di soli 450 g, questo nuovo obiettivo zoom “tutto in uno” è dotato di un'unità AF basata sul nuovo PZD (Piezo Drive) (*2) di Tamron, un motore ultrasonico che offre una messa a fuoco più veloce e più silenziosa quando si attiva la messa a fuoco automatica.

Il 18-270 mm Di II VC PZD sarà facile da usare ed estremamente portatile: uno zoom ad alta potenza che offrirà all'utente la versatilità per riprendere in svariate situazioni. L'ampia escursione zoom 18-270 mm dell'obiettivo lo posiziona come “tuttofare”, adatto a qualsiasi situazione fotografica.

Caratteristiche del prodotto

- 1. Il 18-270 mm Di II VC PZD può vantare l'escursione zoom più elevata al mondo con un fattore di ingrandimento di 15x, per un obiettivo dalle dimensioni compatte e dal peso leggero di questo genere*(1), con il valore aggiunto del sistema di stabilizzazione di immagini proprietario VC (Vibration Compensation) di Tamron. Si tratta di un obiettivo compatto e facilmente trasportabile, grazie al peso di 450 g e a una lunghezza di 88 mm (dalla superficie dell'attacco alla punta dell'obiettivo), con un diametro di 74,4 mm e un diametro del filtro di 62 mm.
- 2. Messa a fuoco silenziosa e ad alta velocità in un obiettivo compatto, grazie all'inclusione della nuova tecnologia di messa a fuoco automatica Tamron PZD (Piezo Drive)*(2).
- 3. Questo obiettivo ha una distanza minima di messa a fuoco di 0,49 m sull'intera escursione dello zoom e un rapporto d'ingrandimento massimo pari a 1:3,8.

Di II (progettazione Digitally Integrated): gli obiettivi Di II sono destinati all'utilizzo esclusivo con fotocamere reflex digitali (dotate di sensori in formato APS-C), con una progettazione ottica ottimizzata in modo appropriato. Non è possibile utilizzare questi obiettivi con fotocamere reflex digitali con sensori di immagine di dimensioni superiori al formato APS-C, o con fotocamere reflex a pellicola nel formato 35 mm.

(*1) Per gli obiettivi per reflex con elevato rapporto di zoomata con fattore di ingrandimento 15x. Informazioni aggiornate a dicembre 2010 (fonte: Tamron).
(*2) Il PZD (Piezo Drive) è un sistema di motore ultrasonico ad onde stazionarie sviluppato da Tamron. Il motore è più veloce e più silenzioso dei motori DC quando si attiva il movimento AF, e in confronto ad altri motori ultrasonici ad ring dispone di un attuatore che facilita la progettazione dell'obiettivo e la riduzione delle dimensioni.
(*3) Il modello con attacco Sony non è dotato del meccanismo di stabilizzazione delle immagini VC, in quanto il corpo delle fotocamere reflex digitali Sony dispone di una funzione incorporata di stabilizzazione delle immagini. Di conseguenza, l'obiettivo con attacco Sony viene chiamato 18-270 mm F/3,5-6,3 Di II PZD e non include la denominazione VC.

Caratteristiche tecniche
Modello: B008
Distanza focale: 18-270mm
Apertura massima: Da F/3,5 a 6,3
Angolo di campo (diagonale): 75° 33'-5° 55'
Costruzione dell'obiettivo: 16 elementi, 13 gruppi
Distanza minima di messa a fuoco: 0.49m
Rapporto di ingrandimento massimo: 1: (a f=270 mm: distanza minima di messa a fuoco 0,49 m)
Diametro filtro: φ62mm
Lunghezza: 88mm¹, ²
Lunghezza complessiva: 96.4mm¹, ³
Diametro: φ74.4mm
Peso: 450g¹
N. di lamelle del diaframma: 7
Apertura minima: Da F/22 a 40
Accessori in dotazione: Paraluce a forma di fiore
Attacchi compatibili: Canon, Nikon, Sony

* ¹ I valori di lunghezza, lunghezza complessiva e peso sono per i modelli con attacchi Nikon.
* ² La lunghezza è la distanza tra la superficie dell'attacco e la punta dell'obiettivo.
* ³ La lunghezza complessiva è la distanza tra la punta dell'obiettivo e la punta della parte sporgente.

Caratteristiche tecniche, aspetto, prestazioni, e così via, sono soggetti a modifica senza preavviso


PZD (Piezo Drive)

I motori ultrasonici si dividono in due categorie, a seconda del principio che genera l'energia per far muovere la parte mobile: motori a onde stazionarie e motori a onde progressive. I motori a onde progressive comprendono il motore ultrasonico ad circolare utilizzato nell'obiettivo 70-300 mm F/4-5,6 VC USD, lanciato di recente, nonché altri obiettivi; questo obiettivo, invece, utilizza una tecnologia più recente, il PZD (Piezo Drive), che opera sul principio delle onde stazionarie.

Un motore ultrasonico ad onde stazionarie utilizza una tensione ad alta frequenza per far allungare e ruotare l'elemento piezoelettrico (piezoceramico), spostando in tal modo l'intero elemento in un movimento ad onde stazionarie. La punta di metallo è il punto di contatto dell'elemento con il rotore, e si sposta con un movimento ellittico prodotto dal movimento rotatorio dell'elemento mobile: i motori a onde ultrasoniche stazionarie offrono il distinto vantaggio di una minore dimensione rispetto alle relative versioni corrispondenti a onde progressive, e pertanto consentono una dimensione più compatta dell'obiettivo per reflex.

VC (Vibration Compensation)

Il meccanismo VC di Tamron utilizza un sistema a tre bobine mediante il quale tre bobine motrici attivano elettromagneticamente il gruppo di lenti VC per la compensazione delle vibrazioni attraverso tre sfere di acciaio. Gli elementi delle lenti VC vengono tenuti in sede solo mediante il contatto con le tre sfere di acciaio, ottenendo un movimento fluido con poca frizione. Ciò consente di ottenere un'immagine stabile nel mirino con eccellenti prestazioni nel seguire i soggetti, eliminando le sfocature dalle riprese a mano, per scatti più puliti e più nitidi.
Nuovo meccanismo VC (metodo a bobina mobile)

Il primo meccanismo di stabilizzazione delle immagini VC di Tamron utilizzava un sistema a magnete mobile mediante il quale un pesante magnete veniva posizionato in prossimità dell'elemento ottico mobile VC. Nella nuova unità VC, le posizioni del magnete e della bobina sono invertite, e per questo l'elemento ottico VC è agganciato alla bobina. Il nuovo sistema VC utilizza un meccanismo a bobina mobile con una bobina leggera, e questa bobina più leggera riduce il carico sul sistema di movimento. Grazie alla sua natura più leggera e più compatta, la nuova unità VC contribuisce alla leggerezza e alle dimensioni compatte complessive dell'obiettivo.

Comunicazione di cambiamento del codice di classificazione per gli attacchi Nikon

Dall'introduzione da parte di Tamron del primo obiettivo con attacco Nikon dotato di motore AF interno, l'AF28-300 mm F/3,5-6,3 XR Di VC (Modello A20), tutti gli obiettivi con attacco Nikon con il motore AF interno hanno utilizzato il codice di classificazione “N II”- Gli obiettivi che utilizzano un sistema ad accoppiatore* privi di motore AF interno erano designati “N”. Poiché gli obiettivi che verranno introdotti in futuro per Nikon saranno dotati di motore AF interno di serie, Tamron ha deciso di semplificare la designazione e consolidare tutti gli obiettivi con attacco Nikon come “N”, eliminando la designazione “N II” per i modelli futuri. Questa modifica al codice di classificazione verrà applicata a partire dal 18-270 mm F/3,5-6,3 Di II VC PZD (Modello B008).

Gli obiettivi con classificazione “N” con sistemi ad accoppiatore sono i seguenti: AF 55-200 mm F/4-5,6 Di II (Modello A15); AF28-300 mm F/3,5-6,3 XR Di (Modello A061); SP AF200-500 mm F/5,6-6,3 Di (Modello A08), ed SP AF180 mm F/3,5 Di (Modello B01).

*Il termine “sistema ad accoppiatore” si riferisce a un sistema che utilizza un perno per agganciarsi al motore AF incorporato nel corpo della fotocamera per far funzionare l'obiettivo.

JuzaPhoto
Site Admin

Avatar utente

Messaggi: 111

torna in alto